Stefano Mancuso

Neurobiologo vegetale e appassionato divulgatore, è stato incluso dal New
Yorker tra i world changers, ovvero tra coloro che sono “destinati a cambiarci
la vita”. È il fondatore della neurobiologia vegetale e tra le massime autorità
mondiali impegnate a studiare e divulgare una nuova verità sulle piante,
creature intelligenti e sensibili, capaci di scegliere, imparare e ricordare.
Professore presso l’Università di Firenze e ordinario dell’Accademia dei
Georgofili, dirige il Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale
(LINV, www.linv.org), con sedi a Firenze, Kitakyushu, Bonn e Parigi.
Nel 2010 è il primo scienziato italiano ad essere invitato come speaker in un
TED GLOBAL. Pubblica il pluripremiato bestseller Verde brillante (Giunti 2013), tradotto in 19 lingue.
Nel 2014 fonda PNAT (www.pnat.net), una start-up dell’università di Firenze
per la creazione di tecnologia ispirata dalle piante. Con PNAT produce Jellyfish Barge, una serra galleggiante, autonoma e completamente ecosostenibile, presentata ad EXPO 2015, con la quale vince premi internazionali.
Ha scritto con Carlo Petrini Biodiversi (Slow Food 2015), un confronto che esorta a ripensare la vita sul Pianeta e a sancire un nuovo patto tra uomo e Terra. Botanica (Aboca 2017) è il progetto che segna l’incontro tra musica, piante e scienza, prodotto e ideato da Stefano Mancuso con Deproducers.

Domenica 3 giugno 2018 | ore 18.00

Organizzazione

“L’organizzazione gerarchica del mondo umano-animale è al tramonto. Dobbiamo imparare dalle piante perché sono la nuova frontiera dell’innovazione tecnologica.”

Piazza Ciro Menotti a Fiorano Modenese
In caso di maltempo le lezioni di Piazza Menotti si terranno nel Teatro Astoria.

Lezioni magistrali