Francesco Gesualdi

Nato nel 1949 nei pressi di Foggia, giunge a Barbiana nel 1956 ed è allievo di don Milani fino al 1967. Partecipa alla stesura di “Lettera a una professoressa”. Nel 1983 si trasferisce a Vecchiano (Pisa) per vivere un’esperienza semi-comunitaria con altre famiglie decise a dare solidarietà concreta a situazioni di difficoltà. All’interno di questa iniziativa nasce il Centro Nuovo Modello di Sviluppo per affrontare, da un punto di vista politico, i temi della povertà, della fame, del disagio nel Nord come nel Sud del mondo.
Lungo il percorso di approfondimento viene individuato il consumo al tempo stesso come fonte di problematicità e di azione per la costruzione di un mondo più equo e sostenibile, purché vissuto con senso critico ambientale, sociale ed esistenziale. Ha scritto vari testi fra cui Sobrietà. Dallo spreco di pochi ai diritti per tutti (Feltrinelli 2005), Manuale per un consumo responsabile. Dal boicottaggio al commercio equo e solidale (Feltrinelli 2003), Il mercante d’acqua (Feltrinelli 2007), Risorsa umana. L’economia della pietra scartata (San Paolo 2015).

Sabato 2 giugno 2018 | ore 11.30

Sobrietà

“Varie esperienze individuali e di gruppo dimostrano che la sobrietà è non solo possibile ma anche liberatoria.”

Piazza Ciro Menotti a Fiorano Modenese
In caso di maltempo le lezioni di Piazza Menotti si terranno nel Teatro Astoria.

Lezioni magistrali